Libri / Arte di vivere - Altri Mistici - India, Tibet e Oriente / SHRI RANJIT MAHARAJ. INSEGNAMENTI

SHRI RANJIT MAHARAJ. INSEGNAMENTI

autore: S. Ranjit Maharaj
editore/etichetta: Libreria Editrice Psiche
pagine/durata: 128

12,00

D


AGGIUNGI AL CARRELLO



SCONTO DEL 15% per i Soci Oshoba


 

Questo libro è una raccolta di pensieri ed istruzioni di Ranjit Maharaj, un maestro illuminato indiano, che ebbe lo stesso Maestro di Nisargadatta Maharaj (*).

Maharaj diceva spesso: “Sì sì, quando siete con me dite che non esistete e che niente è vero, ma appena qualcosa succede a voi o al vostro corpo indietreggiate e dimenticate la Realtà e prendete tutto per vero”.

I brani selezionati per questo libro, se messi in pratica, potranno essere di aiuto durante tempi difficili a causa di problemi di salute o problemi con la famiglia, gli amici, il lavoro, ma principalmente con la mente - il più grande “problema”. Anche una sola di queste frasi, se messa in pratica seriamente, può condurci alla Realtà Finale.

La “medicina” di Maharaj è semplice e radicale. Lui non offre nessun metodo, nessun esercizio per migliorare questa illusione. Un’illusione non ha bisogno di essere migliorata. Maharaj dice di non preoccuparsi e di lasciare che accada.

La chiave di volta di questo straordinario maestro è l’indagine, in quanto solo attraverso un’indagine seria ed aperta ad ogni cosa, si può arrivare alla comprensione finale.


"Chi ha avuto la possibilità di stare a diretto contatto con questo raro quanto prezioso Maestro, racconta che la sua presenza era talmente forte che le persone, una volta arrivate al suo cospetto, sentivano che le loro numerose domande si dissolvevano all'istante, sperimentando così la pace della mente". Dall'introduzione


 


 


L’autore

Shri Ranjit Maharaj nasce in India a Bombay il 4 Gennaio 1913. Devoto di Krishna sin dall’infanzia, incontra giovanissimo all’età di soli dodici anni il suo Maestro, lo stesso di Nisargadatta: Shri Siddharameshwar Maharaj.

Come spesso egli stesso sottolineava, questo Maestro completamente realizzato e che all’epoca era praticamente sconosciuto, lo conquista a tal punto da fargli dimenticare Krishna. Da allora diviene suo discepolo seguendo in tutto e per tutto i suoi insegnamenti.

Ranjit Maharaj una volta adulto trova impiego come contabile e conduce una vita semplice ed appartata senza dare alcun cenno in pubblico della conoscenza ricevuta; solamente in occasione delle festività, su invito di Nisargadatta, suo condiscepolo, prende parte all’esposizione della Conoscenza.

Inizia ad insegnare solo all’età di settant’anni, nel 1983, fino alla sua morte, avvenuta il 15 Novembre del 2000.

 

 





(*) Sugli insegnamenti di Nisargadatta Maharaj consigliamo la lettura di:


NESSUNO NASCE, NESSUNO MUORE