Libri / Osho: i Sufi / SCOLPIRE L'IMMENSO

SCOLPIRE L'IMMENSO

autore: Osho
editore/etichetta: Feltrinelli
pagine/durata: 256

9,00

D


AGGIUNGI AL CARRELLO


Secondo volume dei discorsi di Osho sull'opera del mistico sufi Hakim Sanai Il Giardino Cintato della Verità.

Fanno parte di questa serie di discorsi anche

il primo volume LO SPECCHIO DEL CUORE

e il terzo volume IL VELO IMPALPABILE.
 


Offerta speciale "Lo Specchio del Cuore" +  "Il Velo Impalpabile"
clicca su OFFERTA 2 LIBRI - SERIE UNIO MYSTICA
 

Offerta speciale "Lo Specchio del Cuore" +  "Il Velo Impalpabile" + "Scolpire l'immenso"
clicca su OFFERTA 3 LIBRI - SERIE UNIO MYSTICA




«Individui come Sanai non discutono, si limitano ad affermare qualcosa. Non hanno bisogno di argomentazioni, la loro essenza è la prova: “Venite, guardatemi negli occhi e saprete che non esiste discussione possibile”. Un’affermazione è sempre vera, un’argomentazione può essere ben strutturata, ben congegnata, ma di rado è vera.» Osho

“Hakim Sanai è una delle mie storie d’amore. Non potrei, anche volendolo, esagerarne il valore; è impossibile. Sanai è l’essenza stessa del Sufismo.” Osho da "I libri che ho amato"

Eccoci di nuovo a passeggiare in quel Giardino Cintato in cui Sanai intesse parole di incredibile intensità per dare sostanza allo sconfinato che è la nostra realtà naturale, qualcosa di cui siamo immemori solo perché troppo identificati con ciò che non siamo. Trasformato dall’incontro con Lai-Kur, un mistico Sufi illuminato, Sanai diventa a sua volta vettore di quella fiamma di consapevolezza che lo aveva risvegliato e il frutto più squisito da lui donato all’umanità è il poema di cui Osho commenta altri brani salienti in queste pagine: L’Hadiqa, il Giardino Cintato della Verità.

Osho riprende il suo commento con questa affermazione: “Di nuovo, per qualche giorno, ti accompagnerai a una delle anime più grandi mai esistite. Camminerai su un suolo sacro: stai molto attento, sii presente e consapevole; sii in amore, aperto e vulnerabile, in questo caso in te può affiorare qualcosa che può diventare una trasformazione; qualcosa può essere innescato. Ma ricorda: non è qualcosa provocato dall’esterno, non si tratta di una dinamica causa/effetto; ecco perché è al di là di qualsiasi comprensione scientifica. Tuttavia, alla presenza del Maestro può accadere. Accade senza essere causato: è una sincronicità”.

In questo caso i Maestri sono due, ne scaturisce la sensazione tangibile di una dimensione in cui si è assorbiti, nostro malgrado: un avvento che può risvegliare al nostro vero destino di esseri umani.

“Per l’uomo saggio
il bene e il male
sono entrambi
un bene esagerato.”
dall’“Hadiqa” di Hakim Sanai

“Per un uomo saggio, un essere che sa che tutto è Uno, come può esistere una distinzione tra bene e male, tra il santo e il peccatore? Non esiste alcuna possibilità di distinzione. Nel momento in cui operi una distinzione in quel senso, sei già diventato qualcuno che sceglie, sei ricaduto nel mondo della scelta; non sei più una consapevolezza priva di scelta, e la saggezza consiste proprio in questo.”

“Questa unità è chiamata unio mystica. Questa è l’integrazione, l’individuazione, il centrarsi dell’anima.” Osho

Liberato dalla polvere del tempo e illuminato dalla luce di una consapevolezza risvegliata, il poema di Sanai ci dischiude la fragranza essenziale del sentiero dell’amore.