Libri / Osho: la meditazione / MEDITAZIONE: LA PRIMA E ULTIMA LIBERTA'

MEDITAZIONE: LA PRIMA E ULTIMA LIBERTA'

autore: Osho
editore/etichetta: Edizioni Mediterranee
pagine/durata: 352

24,50

X
Per richiedere informazioni o prenotare l'articolo clicca qui



Discorsi selezionati di Osho sulla meditazione e sulle tecniche da lui inventate

Perché Osho definisce la meditazione "La Prima e Ultima Libertà"?

Perché dal suo punto di vista la meditazione è la dimensione grazie alla quale ogni individuo può riconoscere la propria potenzialità, nella sua più assoluta unicità: la libertà sconfinata che ognuno di noi possiede.

Un’antologia creata in diversi anni di ricerche tra i discorsi di Osho, selezionando quelli in cui egli mise a fuoco e chiarì i risultati di anni di esperienze e di esperimenti con migliaia di ricercatori del vero. Interessante è anche cogliere il presupposto di Osho rispetto alla meditazione: non si tratta di ritirarsi dal mondo per qualche minuto, o qualche ora al giorno, quanto piuttosto introdurre la meditazione nella propria vita quotidiana.

Infatti per lui: "Qualsiasi cosa ti riconduca a te stesso, è meditazione. Ed è importantissimo trovare la propria meditazione, perché in quella scoperta entrerai in contatto con la felicità. E poiché sarà una tua scoperta - non un rituale che ti viene imposto - sarai felice di approfondirla sempre di più... l’uomo che medita cambia la prosa in poesia. Le parole per lui hanno un’evidenza e una certezza intrinseca. E se sei pronto a riceverle, ad ascoltarle, percepirai tutto ciò che egli dice nel tuo cuore: è una verità che si conferma da sola.

La meditazione è qualcosa di semplice: si tratta di introdurre la consapevolezza nella propria vita, in tutti i propri gesti. Non dovresti compiere neppure un gesto inconsapevolmente; e l’osservazione, l’esperienza dell’essere testimone attento e presente a tutto il proprio esistere, affinerà la tua consapevolezza. Questa è la religione essenziale, tutto il resto non sono altro che parole."


Puoi guardare un video in cui Osho parla della meditazione. Per leggere i sottotitoli in italiano, clicca sul bottone CC-SOTTOTITOLI del video e seleziona la lingua.

 
 



Per facilitare l’accesso alla dimensione creata dalla meditazione, il libro presenta più di sessanta tecniche, alcune risalgono alle più antiche tradizioni del vero, come lo Zazen, un’antica pratica buddhista; altre sono state ideate da Osho per aiutare l’uomo contemporaneo ad entrare nella sfera del silenzio, il solo modo per mettere a fuoco la propria natura essenziale.

Inoltre, Osho risponde a domande di ricercatori, chiarendo i più comuni ostacoli che un meditatore può incontrare nel suo viaggio alla riscoperta di sé.

Un testo che può accompagnare qualsiasi ricercatore del vero per tutta la vita.

"Osho afferma che la meditazione è per tutti, ma per renderla accessibile all’uomo contemporaneo, egli inizia partendo da dove ciascuno di noi è: dunque, non si tratta di sedere immobili e in silenzio, ma di scatenarsi in un potente scuotersi e in una respirazione caotica, in grado di sprigionare l’energia e le emozioni trattenute, questi stadi catartici portano spontaneamente a uno stato di quiete immobile in cui la meditazione può fiorire da sola", brano tratto da "The Washington Post".


Per un approfondimento dei temi trattati, consigliamo il libro MINDFULNESS 4.0


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
CI INTERESSA IL TUO PARERE
SCRIVI IL TUO COMMENTO