CD / Reiki - Energie sottili - Meditazione - Mondo di Osho / CHAKRA HEALING MEDITATION

CHAKRA HEALING MEDITATION

autore: Milarepa
editore/etichetta: One Sky
pagine/durata:

18,00

X
Per richiedere informazioni o prenotare l'articolo clicca qui




La meditazione di guarigione dei chakra

La meditazione ha tre stadi e dura un'ora. È possibile anche farla durare 30 o 45 minuti, fermando il cd alla fine del primo o del secondo stadio, rimanendo in silenzio per qualche minuto. Questo può essere utile per coloro che vogliono fare la meditazione ma hanno poco tempo a causa del lavoro o altro. La meditazione si fa a occhi chiusi, ma è possibile tenerli aperti per gli esercizi del primo e del secondo stadio.

Il primo stadio della meditazione è una serie di esercizi studiati allo scopo di lasciare andare i blocchi e liberare l'energia nelle diverse dimensioni - o chakra - del nostro corpo spirituale. Quando questi blocchi si dissolvono e l'energia nei chakra si sblocca, si crea un potente momentum interiore. Il meditatore può anche fare esperienza di particolari colori e/o sentire un certo calore nell'area del chakra aperto nel momento in cui la sua energia si libera. È importante non focalizzarsi su questi fenomeni se si verificano. Lasciateli accadere e andate avanti con la tecnica. L'energia liberata avrà la naturale tendenza a fluire verso l'alto e sarà d'aiuto nell'apertura dei chakra superiori.

Nel secondo stadio della meditazione si permette al corpo spirituale di "sistemarsi". La vostra energia vitale cercherà e troverà nuove vie, armonizzerà i chakra e li riallineerà secondo la loro natura intrinseca.

Il terzo stadio della meditazione è il rilassamento. Il let-go nel silenzio sosterrà e renderà più profondo il processo di trasformazione iniziato negli stadi precedenti.

Quando la nostra energia vitale scorre liberamente e naturalmente nei chakra aperti, ci sentiamo bene, sani - fisicamente e psicologicamente - e facciamo esperienza di un senso profondo di chi siamo. Il profondo silenzio interiore che si crea da questo, crea un grande potenziale per la guarigione e la trasformazione.

Primo Stadio - Esercizi per i sette chakra

Primo Chakra
Cominciando con il primo chakra, che è localizzato nella zona dell'osso pubico, alzate le braccia in alto sopra la testa e stringete le mani a pugno. Quando la musica comincia, muovete le mani e le braccia verso il basso e usatele insieme a tutto il corpo per aiutarvi a focalizzare il suono "HU!" direttamente sul primo chakra. Non colpitevi. Immaginate solo che le vostre braccia e i vostri pugni siano un martello e usateli come se doveste rompere il durissimo guscio esterno di una noce.

Secondo Chakra
Al suono della campana muovetevi verso il secondo chakra che si trova alcuni centimetri sotto l'ombelico. Avvolgete la zona con le vostre mani e piegatevi verso il basso. Quando la musica comincia, andate su e giù con il corpo, aprendo le braccia e spingendo i fianchi in avanti allo stesso tempo. Contemporaneamente pronunciate il suono "HAA!" lasciando andare in modo esplosivo l'energia del secondo chakra, dell'hara.

Terzo Chakra
Al suono della campana portate le mani nella zona dello stomaco, sotto le costole. La tecnica consiste nel farsi una bella "risata di pancia". Se vi viene difficile potete fare due cose: scuotere gentilmente lo stomaco con le mani e/o ascoltare cosa accade alla gente intorno a voi. Non c'è musica in questo stadio. Divertitevi!

Quarto Chakra
Al suono della campana usate le mani per aiutarvi a portare il respiro in alto, a partire dai chakra inferiori verso il chakra del cuore (petto), riempiendo quella zona con il respiro. Mentre fate ciò andate in punta di piedi e poi lasciate andare completamente la parte superiore del vostro corpo in avanti e rilassatevi. Mentre lasciate andare potete emettere suoni.

Quinto Chakra
Al suono della campana portate le mani nella zona della gola e producete il suono "AHH" in modo continuo. Tenete le mani ai lati, usandole per sostenere il suono e focalizzarlo nella zona della gola.

Sesto Chakra
Al suono della campana unite le palme delle mani e portatele all'altezza della fronte. Unite i denti e portate la lingua al palato superiore e cominciate a usare il suono "OM". Potete sfiorare la fronte con l'estremità dei pollici per aiutarvi a focalizzare la vibrazione dell'OM nell'area del terzo occhio. Se il corpo vuole ondeggiare, permetteteglielo.

Settimo Chakra
Al suono della campana portate le mani in alto e unitele a pochi centimetri al di sopra della testa. Lentamente, muovendo le mani e le braccia verso l'alto e verso l'esterno, immaginate che la vostra energia stia uscendo dalla cima della vostra fronte e che si stia espandendo per tutto l'universo. Muovete le mani e le braccia verso l'esterno, come se steste disegnando un ampio cerchio, e poi verso il basso, lasciando che la vostra energia si riversi tutto intorno come da una fontana. Portate le vostre mani a formare un arco verso il basso e poi risalite dai chakra inferiori verso quelli in alto, all'altezza del viso e di nuovo alla cima della testa. Ripetete il movimento. Fate i movimenti alla velocità che sentite sia giusta per voi.

Secondo Stadio
Al suono della campana restate in piedi o sedetevi con gli occhi chiusi e ascoltate la musica.

Terzo Stadio
Sdraiatevi sulla schiena e rilassatevi nel silenzio. 



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
CI INTERESSA IL TUO PARERE
SCRIVI IL TUO COMMENTO